BankAmericard

BankAmericard è il nome originario della storica carta di credito emessa dalla Bank of America nel 1958 e poi divenuta l’attuale Visa. Oggi, BankAmericard è una divisione di Deutsche Bank specializzata nell’issuing di carte di credito. Collegata al circuito Visa e Mastercard, offre servizi ai titolari, agli esercenti e alle aziende; soltanto in Italia, ha emesso oltre 1,3 milioni di carte accettate su scala internazionale in 22 milioni di negozi convenzionati.

Tra i prodotti offerti, la BankAmericard Classic è la più diffusa e prevede un fido minimo disponibile di 1.600 euro, una commissione annuale di 41,32 euro, la possibilità di effettuare acquisti rateali a un Taeg del 17,56% e di ritirare denaro dagli Atm con una commissione del 4 per cento. La Carta Premier ha un fido di 7.800 euro e un Taeg per la rateizzazione pari al 15,62%, ma il costo sale a 118,79 euro (cui si somma un’una tantum da 25,82 euro). La BankAmericard Gold richiede una quota annuale di 160 euro, ha un fido di 10mila euro e fornisce prestazioni e servizi aggiuntivi come un’assistenza globale (valida per il rimborso di spese sanitarie, soccorso stradale, sostegno legale all’estero, e così via), una polizza di protezione contro gli infortuni e di protezione degli acquisti, e la possibilità di modificare le rate dei pagamenti con una telefonata al servizio cliente. È presente anche il Value Club Platinum che remunera gli acquisti effettuati con BankAmericard con punti accumulabili per ottenere premi di vario genere. L’offerta del gruppo è completata dalle carte Corporate e Business: riservate esclusivamente a imprenditori e uomini d’affari, consentono l’addebito sia sul conto dell’azienda sia su quello personale e forniscono strumenti di contabilità semplificata per tenere nota delle spese.

www.bankamericard.it